logo logo
logo logo
News

La nuova sfida dei Thunders Salerno

Il Roster del patron Iannetta a caccia di conferme nel girone toscano.

Conoscersi, pian piano studiarsi. Alla fine: unirsi sotto un’unica bandiera. Ecco il messaggio dei Thunders Salerno, che hanno messo alle spalle il rigido inverno e che ora si godono l’inizio del campionato. Sì, sarà sempre Serie C. Ma stavolta con una novità importante e intrigante: perché il girone sarà quello toscano, con trasferte e campi decisamente diversi. Tutti da masticare e assaporare, e contro squadre di ben altra caratura. Sia chiaro: nulla che non sia alla portata del coach Tony Corbo.

Le motivazioni, infatti, non mancano: il campionato sarà ultra competitivo, con dieci team che si daranno battaglia per un posto nel purgatorio della Serie B. A proposito, anche gli obiettivi non cambiano: la linea verde del Salerno resta identica e soprattutto fedele a se stessa. Un esempio? Contro gli Junior Firenze, nella prima gara datata domenica 8 aprile, ad aprire le danze ci sarà Antonio Garofalo: nato, cresciuto e pasciuto in maglia gialloblù. Un segnale bello forte.

Ecco: le novità sul fronte roster non mancano affatto. Da quest’anno, coach Corbo potrà contare sull’italovenezuelano Manuel Guillermo: un catcher in grado di dare serene soddisfazioni, così come il giovane Brailin Hernandez Batista, uno degli ultimi innesti del lineup salernitano. Dulcis in fundo: occhio al prossimo colpo di mercato del presidente Iannetta, alla ricerca di un lanciatore affidabile e pronto a portare a casa un nome niente male. No, non scriviamo nulla in più: solo che le trattative proseguono a gonfie vele e che Salerno ha tutte le intenzioni di diventare grande.

Da Lucca ai Cosmos, da Siena ad Arezzo, da Massa Carrara al campo dei Lancers: insomma, sarà un campionato lungo ed esaltante. La data segnata in rosso però è una sola: 15 aprile, appuntamento al diamante di Pontecagnano. Quello sì che resta il fiore all’occhiello di questa squadra: per la stagione corrente, i lavori di ristrutturazione sono proseguiti al meglio e sono stati ultimati perfettamente in tempo. Giusto un leggero rifacimento degli spogliatoi e dell’area volta ad accogliere gli spettatori.

Insomma: tutto pronto. E sono pronti anche Nicola e Francesco Iannetta, Gianluigi Manzo, Francesco Guerra, Antonio Garofalo, Michelangelo Melillo, Tullio Cantarella, Fabiano Faiella, Emanuele Faiola, Duberly Mordan e Braillin. Oltre alle ‘vecchie’ conoscenze del baseball campano come Pietro Iannucci, Nello Malatesta, Pietro Zampella e Michele Corbo.

La parola d’ordine? “Impegno”, e col sorriso. Lo stesso del presidente Iannetta, che trasuda emozione e soddisfazione. Del resto, il gran cuore del Salerno Baseball è tornato a battere. E ogni nuovo inizio ha tutti i meravigliosi sapori che questo sport sa donare.

Cristiano Corbo – Ufficio stampa Thunders Salerno07